Posts Tagged ‘dolore

15
Set
08

giorno4

stamattina, uscendo fuori al balcone ho sentito l’aria delle mattine d’autunno…di quelle in cui facevo ancora il liceo e mi alzavo la mattina presto per prendere l’autobus.
dall’aria che c’era posso dire che l’autunno è ufficialmente arrivato….
l’esame oggi di fisica applicata ai beni culturali è andato benissimo…ma non avrebbe avuto nessun valore se non avessi condiviso questa felicità con te… sentirti al telefono è stato bellissimo…spero che la nuova via che hai intrapreso ti preservi molte soddisfazioni,perchè ora puoi fare quello che ti piace.
avi voluto essere li… farti un bel fiocco e darti il cestino della colazione 🙂

oggi quanto mi sono amata??? …io mi darei un bel 6…ma x oggi voto:5! non perchè mi sono un pochino amata,in realtà solo perchè non ho avuto tempo per odiarmi…tutto qui…

fra meno di un’ora si torna a udine

*αcrux*

Annunci
12
Set
08

giorno 1

la via verso una me migliore è presa…

quanto mi sono amata oggi??? poco e niente…voto 3!

avevo iniziato bene la mattinata…o per lo meno, dormito poco e niente, verso le 10 ho deciso di alzarmi dal letto e affrontare la giornata. mi pesava la testa.. vuoto…ovunque guardassi…
tutto parla di te…
ho fatto colazione con la tua marmellata,ma a ogni boccone che scendeva giù sembrava soffocare… il più dolce veleno…
ogni particolare che mi è intorno è legato a te, ed è soffuso da una tenerezza che mi trasporta nel palmo della tua mano, al profumo del tuo petto.

non potevo passare la giornata così… allora ho deciso di uscire e andare a studiare in università..e devo dire che per la prima parte della giornata è andata bene…mi sono amata… ma poi ho perso tutto nel pomeriggio e ancora peggio la sera… uniche attività: sommergermi di ricordi e calpestare la mia pelle…come sempre…

ho voglia di sentirti… prendo il telefono..provo a chiamarti e chiudo… non posso…
sembra tanto la prima volta che ti chiamai…facevo il numero e riagganciavo perchè non avevo coraggio… un pomeriggio passato così fino a quando ho fatto il numero…ho chiuso gli occhi e… ho sentito la tua voce…
potessero tornare quei giorni

distrazioni… acrux….servono distrazioni…
passo ogni secondo a cercare distrazioni per non affogare…anche contare i giri del cucchiaino nella tazza di caffè d’orzo..pur di non pensare…

eppure la sera affogo…mi sembra che il cuore non può mai finire di frantumarsi…ci sono pezzi che diventano sempre più piccoli… scaglie che si frantumano all’infinito…pare che più la granulometria di una superficie sia sottile, più la luce che la colpisce viene diffusa (scatering eh!!!) , forse è x questo che non penetra un filo di luce, un filo di calore nel mio cuore in briciole.

 vuoto

 

 

vuoto

 

 

 

solo vuoto

 

 

 

 

 
è questo che voglio???

 

credo taglierò i capelli…zaaaaaaac… un taglio e via…

*αcrux_cuore_di_sabbia*




*alpha_crux*

Egli imparò a volare, e non si rammaricava per il prezzo che aveva dovuto pagare. Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia a rendere così breve la vita di un gabbiano.
settembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930