Archive for the 'SpicchiDiVitaChe+diUnaApplePieèUnaTortaSBRISOLONA' Category

17
Gen
10

giornata tranquilla…quasi perfetta

uscita con dada…dal suo prof…arete e moda…zuppa, vino bianco…una  vista di roma invidiabile e un cane stupendo…. cosa manca, no???… idee che forse restano indecifrabili…per loro…e ..e dico e..forse per me…

serata da paolo…birra…panino,…. federico…federica….si chiamava federica e paolo…che finalmente si ricorda….mitico paolo… e

vino bianco…..lo scegliamo…lo voglio del trentino..ovviamente…

serata tranquilla…cartografia…geografia..qual’èla capitale di che???zimbawe??? tutte le so…cmq…la cartografia rimane una scienza a se…la piùartistica fra le scienze,…..l’adoro cmq… e poi torno a casa….camminiamo…orecchie gelate…un0informazio??? la sapienza??? piazzale aldo moro?? la prima a sinistra e poi’ancora laprima a sinistra…xkè? dobbiamo prendere posto in anticipo!!! ..

gran cazzagta ma pur sempre si danno le informazioni…ad un certo punto TUTTO

,mi sini ricordatatutto insieme,,,tutto…un caloe improvviso mi porende e contrasta il gelo delle mie orecchie,,,,mi sono ricordada i tuoi occhi e le tue labbra… mi sojno ricordata di te…insieme…una volta….come mai prima…mi sono 4ricordatya di te…i tuoi occhi e le tue kabbra, mi sono ricordata di cosa vuol dire averti,avere un amadre, non so xkè, non so xkè quell’informazione…. eppure mi sn ricordata..di te…come mai prima..e un calore pazzesco mi ha avvolta come mai nessun brivdo caldo prima…. mi sono ricordata di cosa vuol dire essere figlia o avere madrw… e avvoltain questo dolce caloresn tornata a casa…

06
Feb
09

Forgotten Hopes (Anathema)

Hey you.. rotting in your alcoholic shell
Banging on the walls of your intoxicated mind
Do you ever wonder why you were left alone
As your heart grew colder and finally turned to stone
Did I punish you for dreaming?
Did I break your heart and leave you crying?
Do you ever dream of escaping?
Don’t you ever dream of escaping…

Pathetic oblivion
Forgotten hopes buried in your soul’s lonely grave
Pathetic oblivion
Remember how you were before you locked your heart away
Did I punish you for dreaming?
Did I break your heart and leave you crying?
Do you ever dream of escaping?
Don’t you ever dream of escaping

se mi rimane una speranza…in quel di scappare…è almeno quella di non scappare sola, ma trovare te in ogni mia fuga.
Sei la speranza più vera rimasta.

krims_exhibition1


15
Ott
08

A THOUSAND HOURS

 

For how much longer can i howl

Into this wind?

For how much longer

Can i cry like this?

A thousand wasted hours a day

Just to feel my heart

for a second

A thousand hours just thrown away

Just to feel my heart

for a second

For how much longer can I howl into

            this wind?

 

 

15
Ott
08

giorno35

giorni di pieno subbuglio questi… fra esami da preparare..lezioni da seguire… e lezioni da bloccare!! Purtroppo non siamo abbastanza “interessanti” da essere ripresi da televisioni e giornali…ma, per chi non lo sapesse, in questi giorni alla Sapienza gli studenti stanno mettendo in atto una vera e propria “manovra anti-133” …anche se per il momento le facoltà coinvolte sono ancora molto poche: in testa alla protesta le facolta di scienze,seguite da scienze umanistiche(yuppiiii)/lettere e psicologia…. giurisprudenza e medicina paiono ignorare il tutto! cmq nella protesta non siamo soli perxhè cortei si preparano in altre università italiane e già firenze/milano/bologna sono in pieno fermento, tutti conviti che la trasformazione in fondazioni private delle università, rappresenti il colpo di grazia al sistema universitario già messo abbastanza a 90°!!! inoltre siamo accompagnati dalla più intelligente e ammirabile forma di protesta che è quella delle scuole elementari: oltre al “maestro-unico”, a essere in primo piano è la discriminazione prevista dal nuovo decreto legge per le classi “separate” per i bambini extracomunitari. Domani nella mia università ci sarà assemblea con il rettore e speriamo dia il blocco delle lezioni…speriamo soprattutto che il coinvolgimento dei proff sia maggiore. Per quanto mi riguarda…io sarei potenzialmente nella merda se bloccano le lezioni… speriamo serva a qualcosa.

Apparte l’uragano133, la mia vita provede in modo sregolato e pacato come sempre…mal di gola..notti insonne… che poi sto giro, ho paura di aver preso gli orecchioni, perchè oltre ad avere le tonsille che sono due meloni, ho le mascelle indolensite e mal di orecchie…speriamo siano solo i denti del giudizio.
La vita scorre per inerzia…vuota e inutile come sempre… le mia pelle continua a cadere a pezzi e il morale non ne vuole proprio sapere di risollevarsi…

Stasera però ho scoperto che il 26 suoneranno a Roma gli ANATHEMA ^__________^
ogni tanto qualche buona notizia! a dire il vero appena ho letto la notizia ho pensato “prendo due biglietti e uno lo spedisco a lui”…sarebbe stato fantastico ;_; ma non posso affrettare i tempi… andare insieme al concerto degli anathema…il nostro modo migliore per ritrovarci…  ma ancora non sono guarita… e poi non dev’essere la musica la farci ritrovare… ma solo io che torno da te…nuova e splendente…. se mai riuscirò a diventarlo….

….acrux dove vai???

e poi l’11 sono stata a sentire anche i THE CURE (esperienza indimenticabile…. ancora non riesco a crederci…la voce di robert smith dal vivo è sublime… la voce+ bella che abbia mai sentito…. ero paralizzata e non riuscivo a muovermi per come mi ha rapita)…. un ottobre musicalmente perfetto questo del 2008!

*α_in_protesta_crux*

05
Ott
08

giorno25

giornat davvero tragica… in preda alla frustrazione di mia sorella…. sono sempre dell’idea che dovrei tornare il meno possibile a casa,ma poi mi sento in colpa perchè scappo dai miei problemi famigliari… sono tornata due  giorni dedicarle tutto il tempo, a sua completa disposizione e le è stata solo capace di prendere a parole me e il povero carm. perchè non la capiamo…. perchè tutti la lasciano sola… perchè non vuole far pena a nessuno… io capisco stia male ma non so più davvero cosa fare. che poi ogni volta che torno a casa mi rendo sempre più conto che la situazione è agli sgoccioli…. basta il primo che decide di ammazzarsi che poi a catena partiamo tutti quanti secondo me…un’intera famigia di depressi… come ci siamo ridotti… cmq è davvero brutto…vedere le persone a te più care, cadere una dopo l’altra, persone che ti hanno cresciuto e formato… non riesco a capire se c’è limite alla disperazione davvero.
fortuna che un pò di distrazioni le ho avute da dada e alberto, che fra una stupidaggine e l’altra almeno mi hanno tenuto un pò la testa leggera.
e poi…e poi ci sei te… dico che voglio migliorare ma non riesco…schifo come questo periodo mai… fra un pò la mia pelle comincerà a non rigenerarsi più e le macchie saranno talmente profonde che non basterà più non toccarsi per mandarle via…questi si che sono tatuaggi…
qual’è la strada per toranre a te come una bella persona e non come una larva???
ho buttato via anche l’ultima speranza di un esame per questo semestre…da domani lezioni a tempo pieno. spero che almeno, non avendo più esami, il mio cervello ritrovi un pò di equilibrio per capire come stnno messe le cose, per riuscire a fare delle scelte… non dico progetti… almeno scelte…
per i giorni trascorsi, voto:0! rasentiamo lo schifo assoluto…sputati in un occhio acrux di merda! sei feccia e feccia continui a rimanere…brava brava te continua a vedere tutti intorno a te che vanno avanti, voglio vedere quando riuscirai ad alzarti anche tu!!! -ma a me fanno schifo sti stronzi!- e tu fai schifo al mondo!

ti hanno cambiato la foto…dicono che quella di adesso è molto più bella… “ora è tutta un’altra cosa, qui si che sembra la nostra L.” … bha…a me non sembra sia cambiato niente…

 

*a_crux*

28
Set
08

canzone per l’estate

Con tua moglie che lavava i piatti in cucina e non capiva
con tua figlia che provava il suo vestito nuovo e sorrideva
con la radio che ronzava
per il mondo cose strane
e il respiro del tuo cane che dormiva.

Coi tuoi santi sempre pronti a benedire i tuoi sforzi per il pane
con il tuo bambino biondo a cui hai dato una pistola per Natale
che sembra vera,
con il letto in cui tua moglie
non ti ha mai saputo dare
e gli occhiali che tra un po’ dovrai cambiare.

Com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare

Con le tue finestre aperte sulla strada e gli occhi chiusi sulla gente
con la tua tranquillità, lucidità, soddisfazione permanente
la tua coda di ricambio
le tue nuvole in affitto
le tue rondini di guardia sopra il tetto.

Con il tuo francescanesimo a puntate e la tua dolce consistenza
col tuo ossigeno purgato e le tue onde regolate in una stanza
col permesso di trasmettere
e il divieto di parlare
e ogni giorno un altro giorno da contare.

Com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare

Con i tuoi entusiasmi lenti precisati da ricordi stagionali
e una bella addormentata che si sveglia a tutto quel che le regali
con il tuo collezionismo
di parole complicate
la tua ultima canzone per l’estate.

Con le tue mani di carta per avvolgere altre mani normali
Con l’idiota in giardino ad isolare le tue rose migliori
col tuo freddo di montagna
e il divieto di sudare
e più niente per poterti vergognare.

Com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare
com’è che non riesci più a volare

DeAndrè

28
Set
08

giorno18

per dovere di cronaca… il voto neglio ultimi giorni non è cambiato: 0!

giornata inutile passata sui libri (inutile perchè non passerò mai quest’esame…mi sono concentrata tutto il grosso del progamma in quest ultimi giorni). anche perchè speravo che il pensiero degli esami mi distraesseun pò dal tuo costante pensiero…
sicuramente preparare quest’esame sotto il tuo ascendente srebbe statp più costruttivo e piacevole..come sempre… chiamarti la sera e discutere con te delle cose ch ho studiato… come ho sempre fatto…e tu davi quel sapore di grandezza a tutto quello che passava dai tuoi occhi alle tue labbra…
non so…senza l’apparato di nostre idee tutti i metri cubi di quest chiese che sto studiando non hanno spessore…
proprio serata nera…devo però ringraziare le mie fide coinquiline che riescono in tutti i modi a starmi vicine…

 

*acrux*




*alpha_crux*

Egli imparò a volare, e non si rammaricava per il prezzo che aveva dovuto pagare. Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia a rendere così breve la vita di un gabbiano.
giugno: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930