Author Archive for MadDoll

16
Ott
11

è difficile dimenticare bevendo un’orzata

devo cercare di pensare, solo, che anche questa passerà,  che la mia mente, come ha sempre fatto, rimuoverà tutto quanto…..

provo imbarazzo e fastidio a leggere i miei post vecchi…  sembrano tutti scritti da persone lontane, diverse… quante persone mi hanno occupato? quante antonella ci sono state dentro di me? chi erano? mi sembra di non conoscerle…  di non conoscere nessuno

-“e se il mondo intorno a te va in frantumi? cosa fai? ”

-” come fa ad andare in frantumi se non è mai stato solido?”

*alpha_crux*

Annunci
14
Lug
10

Scelte…

oggi il mio primo colloquio di lavoro serio… il mio appeal colpisce… almeno la storiella che sono “ahhh ma che ragazza solare…allegra…” ogni tanto serve…

Un lavoro,pare ben retribuito e con gente giovane… solo che precluderebbe  l’università…l’impossibilità di seguire cosi e di poter dare un numero interessante di esami… lavorando dalle 11 di mattina alle otto di sera, dubito riuscirei a combinare qualcosa con l’univ…. però mi piacerebbe molto iniziare a lavorare, almeno x vedere come reagisco a questo campo… bho, mettermi alla prova… e poi guadagnerei qualche soldo…

Non avrei tempo per me e mi fotterei letteramente le vacanze estive…ciao ciao giorni a casa…. e penso…”ma ne vale la pena..in fondo poi puoi farti una vacanzetta come si deve..o comprarti la tanto desiderata nikon (dioc… tutti ce l’hanno!!! e meno male che c’è la cirisi…ma oggi come oggi anche le pulci so fotografi!!!…) ….e ripenso…. ma tanto..una vacanza…con chi?…da una vita aspetto per fare una vacanza con le amiche, ma tutte rimandano e anzi sono anche seccate se glielo chiedi… a mala pena vengo degnata di mezza serata… a che mi serve avere soldi o tempo libero se sono completamente sola… se non hai neanche con chi uscire una sera… se passo la maggior parte del tempo a cercare qualcuno con cui stare…. non dico tutte le sere o fare vita mondana…ma almeno una al mese diocane…. se sono uscita due volte in un anno è tanto…. amiche che anno sempre cose più importanti da fare… e poi? a quanto pare puzzo…. visto che la gente è allegica a me… non si riesce a trovare mai qualcuno disposto a degnarti di un pò di compagnia… tutti presi dal proprio tutto…  intanto la vita scorre….  forse non me lo merito..o forse più semplicemente sono una persona poco gradevole…  tutto sommato non mi perdo nulla ad andarmene a lavorare a tempo pieno…e poi con quei soldi che farò? li butterò dalla finestra… visto che non avrò nesusno con cui condividerli…
Se volete vi avvertirò così potrete raccoglierli, almeno vi serviranno per realizzare i vostri progetti e stare con chi desiderate.

*α_crux*
17
Gen
10

giornata tranquilla…quasi perfetta

uscita con dada…dal suo prof…arete e moda…zuppa, vino bianco…una  vista di roma invidiabile e un cane stupendo…. cosa manca, no???… idee che forse restano indecifrabili…per loro…e ..e dico e..forse per me…

serata da paolo…birra…panino,…. federico…federica….si chiamava federica e paolo…che finalmente si ricorda….mitico paolo… e

vino bianco…..lo scegliamo…lo voglio del trentino..ovviamente…

serata tranquilla…cartografia…geografia..qual’èla capitale di che???zimbawe??? tutte le so…cmq…la cartografia rimane una scienza a se…la piùartistica fra le scienze,…..l’adoro cmq… e poi torno a casa….camminiamo…orecchie gelate…un0informazio??? la sapienza??? piazzale aldo moro?? la prima a sinistra e poi’ancora laprima a sinistra…xkè? dobbiamo prendere posto in anticipo!!! ..

gran cazzagta ma pur sempre si danno le informazioni…ad un certo punto TUTTO

,mi sini ricordatatutto insieme,,,tutto…un caloe improvviso mi porende e contrasta il gelo delle mie orecchie,,,,mi sono ricordada i tuoi occhi e le tue labbra… mi sojno ricordata di te…insieme…una volta….come mai prima…mi sono 4ricordatya di te…i tuoi occhi e le tue kabbra, mi sono ricordata di cosa vuol dire averti,avere un amadre, non so xkè, non so xkè quell’informazione…. eppure mi sn ricordata..di te…come mai prima..e un calore pazzesco mi ha avvolta come mai nessun brivdo caldo prima…. mi sono ricordata di cosa vuol dire essere figlia o avere madrw… e avvoltain questo dolce caloresn tornata a casa…

16
Dic
09

Domani mi laureo….

….mi raccomando….

fai risuonare bene la notizia fra quei muri…

magari  lei è li…e ancora mi sente

12
Lug
09

non tutti gli gnocchi sono fatti per essere mangiati

con tutto lo studio che ancora mi manca…

…domani un esame di semiologia,
tutto da inventare e improvvisare….
poche ore contate per ripassare …
e acrux che si mette a fare???….

Ma gli gnocchi! mi pare ovvio no!

C’è bisogno di qualcosa…. Qualcosa???
Che giorno è oggi??? Mi sento sopraffatta, oggi… sarà forse domenica?

Domenica…

un modo come un altro per recuperare la domenica…( che da un pò di tempo a questa parte è diventato un giorno..un giorno…come un altro..o forse peggio)…
…(del lunedì??)….
.. come si può riqualificare la domenica??? facendo gli gnocchi no?!….
che poi, di gnocchi di patate fatti in casa non ne magiavo da secoli…. il mio piatto preferito… il piatto della Domenica…quando ancora la domenica era Domenica…

Ricordarsi tutto…sentire di nuovo quegli odori…. rivedere il coltello che tanto precisamente divideva i serpentelli di pasta in tanti piccoli “srgitt” (topolini in abbruzzese, nome locale degli gnocchi)….la noiosa attesa delle patate che si dovevano raffreddare…. e ne erano tante di patate…almeno tre chili…perchè quando a casa tua si facevano gli gnocchi…tutti trovavano un modo pre passare e fermarsi a pranzo.
Non c’è dubbio… gli gnocchi più buoni che abbia mai mangiato… sapori che diventano mentali e che non possono essere altrimenti…mai più reali… sapori, odori con cui si cresce, di cui le tue ossa sono fatte…la materia prima della tua esistenza…ricordi? non posssono essere solo quello… la quarta dimenzione i ricordi…parte integrante e determinante della vita. Dunque, qualcosa di più…

E ci si prova…si prova  fare di nuovo la magia… si cerca di riconquistare il rito della domenica..e CHE FAI????? AAAcrux??? piangi??? ti scendono le lacrime??? ma ti sei scemita??? così ammolli tutti li gnocchi???  E’ una cosa seria!! non si impara così a fare gli gnocchi!!! Dai su!!! che modi sono questi!!!
….un rito…già perchè era proprio un rito…e rievocarlo…proprio perchè ha la potenza del rito…arreca sbalzi spazio/temporali a chi (incautamente senza dubbio,ma anche sfacciatamente) ci prova…. buttandoti in buchi tanto profondi quanto mai vicini… un vero e proprio rito… di quelli per cui non andare a scuola… di quelli per cui la sera sentivo all’orecchio “domani facciamoli srgitt??” ,  e io la mattina dopo avevo 37 di febbre, decimo più decimo meno, per una mezz’oretta, quanto bastava per fare andare papà. “Shtà pover wayon… ‘nz send bonn… uj è mij s’arman arpusass nuccunell” (questa povera bambina, non si sente bene, oggi è meglio se rimane a riposarsi un pò) …papà usciva di casa…e viAAAAAA di coooorsaaaa in cucinaaaaa….
e la magia iniziava….

….Non ho mai mangiato gnocchi così tanto amari….


*alpha_e_basta_per_oggi…*

19
Feb
09

“Ma…
creando qualcosa, solo
a loro importa
sapere
che in fondo
la verità
non esiste
solo
l’onestà esiste
l’onesta
è
sempre di pessimo gusto
visto che dopo tutto
l’onestà
finchè è umana
altro non è
che un insieme di leggi
di vedute apprese
Ma
Diventa
Vita
La vita stessa
La potenza questa strana forza della vita
Che appartiene né a voi né a me né a nessuno
La vita è la vita…

(…)

tento
quest’esperienza
perché vorrei non dover scrivere
scrivendo
è strano
si può pensare meglio si può
sognare meglio
e tracciare sulla carte iscrivere
scrivere
ma
parlando ci si sente
si articola
si pronuncia
è molto strano
ancora non capisco bene cosa stia succedendo
quando si scrive ovviamente
si può riflettere meglio
concentrarsi
per ritrovare
quanto è successo
davvero
durante l’atto
di pensare
pensare forse non è
la parola giusta
quando si pensa
spesso non si è ispirati
l’ispirazione
è pensiero più qualcos’altro
più l’apparizione dello spirito
questo spirito strano
non si può dire
insomma che non esista questo spirito
anche se si è materialisti
esiste
è un momento favorevole
forse un momento organico favorevole
all’improvviso tutto va per il meglio (o per il peggio..)

(…)

è sempre la stessa cosa
che io creo
e che è la parte più valida in quello che creo
e che non creo
visto che è questo che mi interessa
quello che sto facendo in questo momento
questa autoanalisi
analisi del mio modo di pensare
questo svelarmi
è indecente
lo so
non si dovrebbe
è romantico
è
psicologico
non amo la psicologia
ma perché lo faccio
perché secondo me
al di là
di questa fantasticheria
affettiva
ad occhi aperti
iperlucida
con questa visitazione dello spirito
ecc. ecc.
questa fantasticheria
che insomma appare ad un essere umano
è umana
comincia con l’essere umano
è universale ma è umana
ebbene se rivelo me stesso
nell’architettura dell’aria
perché non ci sarà più alcuna intimità
si saprà tutto ciò che la gente pensa
tutto ciò che la gente fa
forse
verrà allora un’intimità diversa
da molto molto lontano
qualcosa
che oggi non riusciamo neppure
ad immaginare
e che esiste
e la cosa strana è pensare che oltre a questo
esiste qualcos’altro ancora più grande di più ampio
e così via
e allora non so più
se bisogna limitarsi ad approfittare banalmente
dei momenti semplici e banali della vita
limitarsi ad essere un essere umano normale
senza sforzo senza
essere semplicemente se stessi così come si è
oppure se bisogna essere intelligenti
se bisogna
pensare
se bisogna
essere onesti cioè spingersi sempre oltre
provare a spingersi sempre più in là… ”

(…)

Grazie a Y.K. per questo “Dialogo con me stesso”

06
Feb
09

Forgotten Hopes (Anathema)

Hey you.. rotting in your alcoholic shell
Banging on the walls of your intoxicated mind
Do you ever wonder why you were left alone
As your heart grew colder and finally turned to stone
Did I punish you for dreaming?
Did I break your heart and leave you crying?
Do you ever dream of escaping?
Don’t you ever dream of escaping…

Pathetic oblivion
Forgotten hopes buried in your soul’s lonely grave
Pathetic oblivion
Remember how you were before you locked your heart away
Did I punish you for dreaming?
Did I break your heart and leave you crying?
Do you ever dream of escaping?
Don’t you ever dream of escaping

se mi rimane una speranza…in quel di scappare…è almeno quella di non scappare sola, ma trovare te in ogni mia fuga.
Sei la speranza più vera rimasta.

krims_exhibition1





*alpha_crux*

Egli imparò a volare, e non si rammaricava per il prezzo che aveva dovuto pagare. Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia a rendere così breve la vita di un gabbiano.
novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930